Arab Jazz. Un po’ bello, e un po’ no.

Arab Jazz, di Karim  Miské ha vinto, nel 2012, il Grand prix de littérature policière.

Arab Jazz, di Karim Miské, Fazi.
Arab Jazz, di Karim Miské, Fazi.

Premio sicuramente meritato per la particolare impronta che l’autore ha dato ai personaggi, evidentemente figli – come lui (nato in Costa d’Avorio da madre francese e padre mauritano, e cresciuto in Francia) – di quel cosmopolitismo tipicamente parigino in grado di rendere le differenze culturali e religiose grandi ricchezze o  pericolose fonti di contrasto a distanza di poche fermate di Metro. Sicuramente meritato anche per l’originale protagonista, Ahmed. Cronicamente depresso, incapace di relazioni sociali “normali”, protetto dalla corazza dei gialli che compra a chili, in un negozio di libri usati del quartiere in cui si e’ autoconfinato. Avvincente l’evoluzione dei due livelli di indagine sulla morte di Laura, una giovane hostess dell’Air France: quello ufficiale della polizia e quello “personale” di Ahmed (di cui la ragazza era innamorata).

Pero’ è proprio quel cosmopolitismo che all’inizio caratterizza il libro a diventare presto esagerato. Eccessivo, quando capitolo dopo capitolo si sovrappongono (e confondono) arabi, ebrei, asiatici, africani, turchi, armeni, cristiani, testimoni di Geova, poliziotti corrotti e criminali comuni. Troppe differenze, troppe sfumature diverse, troppi tratti particolari che, pur volendo mettere in risalto i contrasti, finiscono per appiattirsi.

Insomma, l’ho trovato un po’ bello. E un po’ no.

Poi, nota critica per l’editore Fazi: le note alla fine del libro sono scomodissime.

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.