Gli sputi di Grillo.

Il politico Beppe Grillo, evidentemente come da programma (s’intende, democraticamente condiviso da Casaleggio e altrettanto democraticamente sottoposto all’insindacabile e democratica approvazione della rete), insulta gli elettori del Pd con lo stile inimitabile del comico Beppe Grillo.

Cioè come un comico qualunque. Come un comico da quattro soldi.

Come un comico che in crisi di ispirazione ruba le battute (perchè Berlusconi, almeno come comico, non si faceva pagare) e sbraita sul palco a furia di “caccamerda”.

Come un comico che il 14 Aprile farà tappa a Roma, al Palalottomatica, con il primo caso di comizio politico a pagamento.

Come un comico al tramonto che per attirare spettatori sputa sempre di più, e sempre più in alto.

Solo che, come dice un mio amico napoletano, Nu’ sputà ‘ncielo, ca ‘nfaccia te torna.

4 pensieri riguardo “Gli sputi di Grillo.”

  1. Confesso di provare grande paura nei confronti del Movimento 5 Stelle. Ragionamenti del tipo “I miei son tutti duri e puri, gli altri son tutti da buttar via”, l’ alone messianico che Grillo si é costruito intorno, e soprattutto la violenza con cui lui e i suoi uomini reagiscono ad ogni forma di dissenso (soprattutto quando esso é interno al movimento), mi ricordano una delle pagine più nere della storia italiana, in modo così evidente che non c’é nemmeno bisogno di specificare quale.
    Anche l’ abitudine di Grillo di porsi al di fuori e al di sopra di tutti mi mette una certa preoccupazione addosso. Storicamente chi ha assunto queste posizioni ha dato poi vita alla dittature più sanguinose che si ricordino. E i suoi seguaci (non é una parola esagerata, perché lo seguono come dei fanatici religiosi, come i membri di una setta che venerano il loro leader) hanno tutte le caratteristiche di chi appoggia una dittatura: maleducazione, ignoranza, culto del Capo, aggressività, violenza verbale.
    Grillo, consapevole di tutto questo, tenta di dare al suo movimento una parvenza falsamente democratica con delle mosse molto astute come i sondaggi online, ma questo non impedisce di capire come stanno veramente le cose.
    Il paragone tra Grillo e Berlusconi é calzante. Non solo per l’ analogo uso dell’ umorismo ai fini della creazione del consenso, ma anche perché entrambi hanno giovato della stessa italica debolezza: la facilità disarmante con cui gli italiani soccombono al fascino del leader.
    Rispetto a Grillo Berlusconi é stato molto più morbido nel modo di porsi e molto più attento nel mascherare la propria tendenza ad una gestione monocratica del potere, ma anche lui prendeva dei provvedimenti fortemente analoghi a quelli di un dittatore: ad esempio, l’ espulsione dei dissidenti dal partito non l’ ha inventata Grillo, perché Berlusconi fece la stessa cosa con Fini.
    Tornando a Grillo, il modo migliore per smascherarlo é quello di metterlo sotto i riflettori il più possibile: più i media evidenzieranno i suoi metodi brutali, più facilmente gli italiani si accorgeranno di quale sia il suo vero volto.

    1. Non è il M5s a spaventarmi, ma proprio Grillo. Lui, la persona. L’uomo che, come dici giustamente, si è costruito attorno un’aura messianica per conquistare seguaci. Non riesco a vederci un'”idea politica” (giusta, sbagliata, condivisibile e meno) ma solo un’idea distruttiva…

    2. Hai ragione. Questa mancanza di idee é emersa in modo eclatante in occasione del suo confronto con Renzi: durante quell’ incontro Grillo si é dimostrato incapace di proferire qualcosa di diverso dai soliti discorsi demagogici e populisti, del tipo “Tu rappresenti il vecchio, io sono il nuovo”, oppure “Tu minacci la sovranità popolare, io la difendo.” Quest’ ultima frase in particolare é davvero paradossale sentirla in bocca a Grillo, che é senza dubbio il politico più monocratico d’ Italia. O forse dovrei dire diarchico, visto che lui detiene lo scettro e Casaleggio la corona.
      Mi auguro di cuore che gli italiani che in questo momento sono ipnotizzati da Grillo si sveglino dall’ incantesimo in tempo per le prossime elezioni. Grazie per la risposta! : )

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.